Trucchi e segreti per stirare bene le camicie

Stirare fa parte di quei compiti che tendiamo spesso a rimandare. Pieghe e colletti che sembrano non volerne sapere! Ma non preoccuparti, stirare non deve essere per forza complicato, non con i nostri suggerimenti e per i più resistenti, una stireria Milano potrà aiutare. Intanto, iniziamo con l´ analizzare i due casi più semplici e comuni: camicie e pantaloni. Alcuni tipi di tessuto potrebbero richiedere un’attenzione speciale, ma a parte questo è praticamente lo stesso!

Cosa ti serve:

  • Un ferro pulito (senza ruggine o macchie, perché rovina i vestiti!)
  • Un asse da stiro
  • Un po’ d’acqua, preferibilmente in un flacone spray

Sì, un asse da stiro è davvero necessario. Gli assi da stiro sono stati creati appositamente per rendere il lavoro più semplice, ma soprattutto sono avvolti in un materiale speciale non solo ignifugo, ma anche traspirante, in modo che il vapore possa fuoriuscire da sotto il capo da stirare.

Camicie

Stirare le camicie è più veloce e più facile di quanto si possa pensare. Dovrebbero bastare in media tre minuti per stirare correttamente una camicia se fatto nel modo giusto e il risultato ti ricorderà la stireria Milano vicino casa tua!

  • È meglio iniziare con le maniche, poiché staranno benissimo appese ai lati dell’asse da stiro mentre finisci il resto della maglietta. Fare il contrario e lasciare le maniche per ultime, finirà per causare pieghe in altre parti della camicia che hai già stirato.
  • Apri i polsini! In questo modo non è solo più facile stirarli, ma ti permette anche di fare un lavoro migliore stirando tutta la manica.
  • Quando passi al colletto della camicia, assicurati di aprirlo e di appiattirlo. Proprio come i polsini, le persone tendono a pensare che la procedura corretta sia l’opposto.
  • In seguito, lascia riposare la camicia per alcuni minuti per farla raffreddare completamente. La stiratura riscalda il tessuto ad una temperatura molto elevata, e la “piattezza” si attiva effettivamente durante la fase di raffreddamento, quindi indossarla immediatamente potrebbe rovinare parte del duro lavoro fatto.

Pantaloni

Sia che si tratti di un paio di jeans, sia che si tratti di un pantalone in cotone ricorda: per stirare i pantaloni occorre apportare una pressione delicata e usare tanto vapore!

  • Se hai perso la piega originaria del pantalone non disperare, trovarla di nuovo è facile. Basta appiattire i pantaloni sull’asse da stiro e allineare le cuciture della gamba fino ad abbinarle. E poi passare sopra le cuciture il ferro da stiro.
  • La piega dovrebbe percorrere tutta la gamba, fermandosi a circa sei centimetri sotto la vita.
  • Infine, ottenuta la piega riponi delicatamente i pantaloni su un´apposita cruccia. I pantaloni dovrebbero rimanere appesi per almeno un’ora o due prima di essere indossati.

 

Add a Comment